La salute nella Valle del Serchio: la parola ai cittadini

La salute nella Valle è sotto osservazione. Recentemente l’Agenzia Regionale di Sanità della Toscana (ARS) ha aggiornato studi precedenti, sollevando alcune criticità. In questo contesto nasce lo studio Aria di Ricerca, componente italiana del progetto europeo CitieS-Health, che coinvolge cinque paesi europei fra cui Italia, Lituania, Olanda, Slovenia e Spagna. Iniziato nel gennaio del 2019, il progetto realizzerà degli studi sulla salute in aree esposte a fattori di inquinamento ambientale di diversa origine. Si tratta di un progetto di Citizen Science (scienza con e per i cittadini) che incoraggia il coinvolgimento attivo della popolazione nella produzione di dati scientifici e di informazioni rilevanti per una accurata rilevazione, descrizione e analisi del proprio stato di salute. L’area prescelta per lo studio italiano è la Valle del Serchio (Lucca).

Che cosa prevede il progetto?

Il progetto prevede la realizzazione nel triennio 2019-2021 di un’indagine epidemiologica partecipata che produrrà dati sulla salute in relazione all’inquinamento, favorirà la costruzione di una rete di monitoraggio ambientale, e recupererà e valorizzerà la conoscenza locale sugli aspetti economici e sociali della storia della zona.

Che cosa vuol dire "indagine epidemiologica partecipata"?

Significa realizzare un’indagine sulla salute della popolazione, coinvolgendola attivamente nella stesura del protocollo di ricerca e dei relativi foglio informativo e modulo di consenso informato (quando l'indagine coinvolge esseri umani, inclusi materiali biologici umani e dati identificabili), nella produzione, raccolta ed interpretazione dei dati e nella definizione degli scenari e delle implicazioni di sanità pubblica che ne potranno scaturire. Tutto ciò verrà realizzato tramite incontri periodici con i ricercatori e altre iniziative aperte al pubblico.

Quali sono le fasi del progetto?

In una prima fase verrà richiesto ai cittadini di compilare in forma anonima un questionario per raccogliere informazioni relative alle loro conoscenze sulla salute della popolazione della valle e sulla percezione dello stato dell’ambiente. I risultati che emergeranno permetteranno di condividere la scelta sulle malattie che sarebbe più opportuno indagare. In una fase successiva, popolazione e ricercatori definiranno insieme gli obiettivi specifici dell’indagine epidemiologica, considerando le priorità emerse e le risorse disponibili.

Chi partecipa al progetto nella Valle del Serchio?

Ad oggi si sono impegnati a fornire supporto attivo al progetto i comuni di Barga, Borgo a Mozzano, Coreglia Antelminelli, Fabbriche di Vergemoli, Fosciandora, Gallicano, Pieve Fosciana e Molazzana insieme al Gruppo per l’ambiente La Libellula, agli operatori dell’Azienda sanitaria e ai ricercatori dell’Agenzia Regionale di Sanità, dell’impresa sociale no-profit Epidemiologia & Prevenzione e delle Università di Firenze e di Pisa. Tutti i cittadini interessati possono unirsi al gruppo di lavoro e partecipare attivamente alla realizzazione del progetto.

Vuoi partecipare attivamente al progetto? Contattaci per sapere come fare: scrivi a @@@@@@@@@@@ oppure clicca sul bottone:


Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e il funzionamento dello stesso. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.  Privacy e Cookie Policy